Come immettere un SEPA?

Come immettere un prelievo SEPA?

Come effettuare un bonifico SEPA da un file di testo?

Come effettuare un prelievo SEPA da un file di testo?

Come gestire i diritti degli utenti?

Come seguire le azioni degli utenti?

Come gestire un database di terzi?

Home>Funzionalità>Trattamento/importazione
Funzionalità

Trattamento/importazione di dati d'ordine SEPA

In SEPAeditor, è possibile immettere i dati degli ordini a propria scelta:

  • Inserendoli online
  • Importandoli a partire da un file di testo con separatori

Immissione di ordini SEPA

L'ergonomia intuitiva di SEPAeditor consente al utente, di acquisire confidenza con i campi della normativa SEPA. Inoltre, per evitare la duplicazione di operazioni, SEPAeditor mette a disposizione una gamma di funzioni avanzate.

  • Database di terzi

    Per evitare di immettere più volte gli stessi dati, è possibile memorizzare nomi, coordinate bancarie e altri riferimenti di terzi (fornitori, dipendenti ecc.) in un database che può essere creato inserendo i dati manualmente o importandoli.

  • Modelli predefiniti

    È possibile memorizzare modelli di ordini preparati in precedenza per generare periodicamente rimesse identiche (bonifici per stipendi, prelievi di abbonamento ecc.).


Come immettere un SCT? Come immettere un SDD?

Creazione di ordini SEPA mediante l'importazione di file

Grazie alle matrici di importazione configurabili, SEPAeditor si adegua alla tua organizzazione.

Puoi definire l'ordine dei dati e il separatore dei tuoi file di importazione. Al momento dell'importazione, SEPAeditor avverte l’utente delle eventuali anomalie tramite messaggi d'errore chiari ed espliciti.

Dopo aver importato i dati in SEPAeditor, è possibile modificare singolarmente ciascuno degli ordini prima di generare il file SEPA. SEPAeditor consente di registrare e riutilizzare vari formati di importazione.

Come importare un file per creare un SCT? Come importare un file per creare un SDD?